Love Places: SKIBOX LO STREET FOOD AD ALTA QUOTA

  • di danielac., pubblicato il dicembre 28, 2016
Sono giorni di festa e i più fortunati, quelli di noi che non devono per forza rientrare in ufficio, possono permettersi qualche giorno di vacanza a casa con familiari ed amici o sulla neve, rilassandosi sciando e mangiando cose tante buone. Ed è proprio dal connubio tra sci e cibo che il rifugio Cantuccio di Courmayeur torna a nuova vita; è stato infatti inaugurato lo Skibox Courmayeur.

Ispirato ai mercati metropolitani mondiali di street food, Skibox rappresenta un nuovo concept di rifugio in alta quota, dove produttori e chef emergenti italiani si alterneranno per offrire "snow food" di qualità, a 2000 metri d'altitudine. 



Dal fish&chips a base di baccalà e polenta fritta all'hamburger gourmet dell'apecar, passando per il veglie kebab, l'hot dog rivisitato, la pasta e la pizza appena sfornata l'offerta si rivolge a freerider, atleti, scuole di sci, famiglie e palati curiosi, offrendo la possibilità anche a vegani, vegetariani e celiaci di mangiare bene, in quota, ammirando il più suggestivo belvedere del Col Checrouit in Courmayeur.



Gli ideatori sono Gianluca Perrelli (fondatore di Kiver, Sounday, Vitaminic) e Andrea Carletti (streetfoodmobile) che insieme hanno accettato la sfida e vinto il bando di gara promosso da Courmayeur Mont Blanc Funivie per rimettere in funzione il punto di ristoro e farne così il ritrovo dei buongustai d’alta quota.

L'idea di Gianluca e Andrea è quella di provare a coniugare lo street food con lo snow food; un’evoluzione del cibo da strada: non più ambulanti per le vie in un posto fisso e attivo in un determinato periodo di tempo. Trattandosi di street food non potevano mancare le apecar, 3 in tutto, alternate a box attrezzati per un servizio di cibi e bevande di ogni tipo, in uno spazio di circa 380mq arredato in stile anni ’80. Il vero problema sarà infilarsi nuovamente gli sci ai piedi e riprendere a sciare dopo aver assaggiato tutte queste leccornie.




Buzzoole

Nessun commento

Posta un commento