Carthusia, i Profumi di Capri

  • di danielac., pubblicato il giugno 21, 2016
Finalmente sembra arrivata l'estate anche qui a Milano, lo ricorda il calendario ma anche il meteo. Dopo giorni e giorni di pioggia incessante e a tratti quasi tropicale anche sulla Madonnina è tornato a risplendere il sole (finalmente).

Le vacanze però sono ancora lontane, almeno per me che non partirò che il 12 agosto per 10 giorni alla scoperta della parte occidentale della Sicilia; ma di questo vi parlerò al mio ritorno in un altro post.

Oggi vi porto comunque su una delle più belle isole che abbiamo nel mediterraneo, la splendida isola di Capri alla scoperta di uno negozio che vende profumi per ambienti che ricordano il mare, il sole e la nostra bell'Italia; vi presento Carthusia, i Profumi di Capri.

Sull'isola ci sono in tutto 5 punti vendita, uno ad Anacapri e gli altri a Capri, ma è possibile acquistare tranquillamente online, anche se vi suggerisco di andare a visitare questo posto meraviglioso almeno una volta nella vita, anche solo per un giorno. Io ci sono stata lo scorso anno, quando la mia nave da crociera ha fatto tappa a Napoli. Da lì un aliscafo vi porterà sull'isola in meno di un'ora, un'esperienza che vi rimarrà impressa negli occhi, nella mente e nel cuore per sempre.

La leggenda vuole che nel 1380 il padre priore della Certosa di San Giacomo, colto alla sprovvista dalla notizia della venuta a Capri della sovrana Giovanna D' Angiò, preparò una raccolta dei fiori più belli dell' isola; quei fiori rimasero per tre giorni nella stessa acqua ed al momento di buttarli il priore si accorse che l' acqua aveva acquistato una fragranza per lui misteriosa, cosicché si rivolse al religioso erudito in alchimia che individuò la provenienza di quel profumo nel  "Garofilium silvestre caprese". Quell'acqua fu in primo Profumo di Capri. Carthusia vuol dire proprio Certosa, così la chiamo il chimico piemontese che per primo creò il più piccolo laboratorio al mondo. Oggi come allora, tutte le fasi della produzione vengono eseguite a mano per garantire la rigorosa osservanza dei metodi naturali e la preziosa cura del fare artigianale. (fonte sito Carthusia)

Tutte le fragranze Carthusia hanno un legame indissolubile con l'isola di Capri: sanno di mare, di salsedine, di fiori colorati e piante verdi, sanno di limoni baciati dal sole ed è proprio di limone che profuma la fragranza per ambienti che ho acquistato. Dall'inequivocabile nome "mediterraneo", l'ho scelta (con fatica lo ammetto, le avrei prese tutte) per  portare a casa con me un pezzo di questa meravigliosa isola nella speranza di portare l'estate anche nella mia casa, tutto l'anno.

Della stessa linea dalle note fresche e agrumate anche il sapone mani, la crema corpo, il bagno doccia e l'eau de toilette. Questa e tutte le altre profumazioni le potete trovare sul sito www.carthusia.it.



Questo oggetto rosso è il famoso Riccio Caprese, simbolo di Capri. L'ho acquistato in uno dei negozietti appena prima di arrivare alla ancora più famosa "Piazzetta", ma potete trovarlo un po' in tutta l'isola. Vi consiglio di rivolgere la vostra scelta al negozio e non alle bancarelle ai lati delle strade, per essere certi della qualità e della provenienza. E' un oggetto in ceramica tipico dell'artigianato locale e le imperfezioni dicono che è stato dipinto a mano. Ce ne sono di varie dimensioni e di diversi colori, io l'ho scelto rosso un po' perchè ricorda il colore autentico del corallo ma soprattutto perchè la mia casa è arredata con tanti piccoli dettagli rossi che spezzano la monotonia del bianco e del grigio scuro. 


PH Love.Life.Lunch. 2016 tutti i diritti riservati

Nessun commento

Posta un commento