Thanksgiving day

  • di danielac., pubblicato il novembre 27, 2014
Come ogni anno il quarto giovedì del mese di novembre in America si festeggia il giorno del ringraziamento; forse la festività più sentita dagli americani che per l'occasione raggiungono le famiglie ovunque si trovino e con qualsiasi condizione meteo.

Il menù è quello dei giorni di festa: sontuoso e rigorosamente fedele alla tradizione. Tacchino ripieno di castagne, purè di patate dolci, torta e sformatini alla zucca, salsa di mirtilli, torta di mele tutto ricorda l'autunno, il colore delle foglie cadute dagli alberi, il profumo della terra...quanto mi piacerebbe tornare in America in questo periodo dell'anno per assaggiare queste squisitezze!


Festività di origine cristiana, il Thanksgiving day é diventato nel tempo una celebrazione pagana e un segno di gratitudine per la raccolta e per quanto ricevuto durante l'anno trascorso.

Lontana dal volere emulare l'ennesima tradizione americana, voglio però "celebrare" a modo mio questo giorno italianizzando i piatti tipici del ringraziamento americano perchè credo sia importante fermarsi, almeno un giorno all'anno, per pensare e ringraziare non un Dio qualunque ma la natura, la terra, la vita.

Ringraziare per essere nati "da questa parte del mondo" dove il cibo è prima di tutto una gioia e un piacere e non una lotta quotidiana; ringraziare perchè l'abbondanza e la varietà di cibo a nostra disposizione ci permette (mi permette, nel mio caso) di aprire un blog che parla anche di cucina. Ringraziare per la famiglia, gli amici le persone che ci circondano e ci vogliono e a cui vogliamo bene. Ringraziare perchè, nonostante tutto, in casa mia non manca mai il pane quotidiano.

Come avrete capito qui siamo solo in due e se avessi preparato un tacchino ripieno saremmo andati avanti a mangiarlo fino a Natale. Mi sono quindi limitata a comprare due bei petti di tacchino che ho cucinato con la melagrana. A fine cottura ho frullato parte della melagrana e con un colino ho filtrato la salsa di accompagnamento al petto di tacchino. Come contorno ho preparato un purè di patate e zucca che ho servito spolverato con delle noci e delle castagne bollite. Come dolce non può mancare un caldo crumble di mele servito con del gelato alla crema.


Nessun commento

Posta un commento